Quale colore dei capelli ringiovanisce?

Quale colore dei capelli ringiovanisce? C’è una vasta gamma di colori per capelli e ciò che potrebbe adattarsi ad alcuni portatori potrebbe non adattarsi ad altri. Si va da toni caldi e solari a tonalità più fredde e progressivamente più scure. Si dividono in due categorie principali: naturali e innaturali. Il primo si riferisce ai colori dei capelli che si trovano naturalmente nelle persone (ad es. biondo, castano, scuro, rosso) e il secondo include colori eccentrici che possono essere ottenuti solo tingendo, evidenziando, indossando accessori per capelli come parrucche ed extension (ad es. verde, blu , rosa, ecc.). Mentre le persone potrebbero desiderare che la regola per il colore naturale dei capelli si applichi anche a quest’ultimo esempio, la verità dimostra il contrario, tuttavia, potrebbe essere che in futuro gli esseri umani subiranno alcune modifiche del DNA che consentiranno loro di avere colori pazzi e nitidi. come il blu turchese.

Carnagione chiara

Per la pelle bianca porcellana e i capelli biondi, praticamente tutti i colori eccentrici sono facili da ottenere, poiché forse non richiederanno uno sbiancamento precedente. La manutenzione potrebbe rappresentare un problema, poiché si consiglia di utilizzare frequentemente un balsamo o una maschera per capelli tra ogni lavaggio e di utilizzare prodotti per capelli adeguati per ogni tipo di capelli (secchi, grassi, normali, misti). Colori pastello come lavanda, rosa confetto, turchese o azzurro polvere, ecc. fanno miracoli su di te!

I capelli biondi possono avere sfumature diverse, come platino, chiaro, cenere o sabbia. Il marrone funziona in ambra, castagna, marrone scuro, il nero può essere reso nero corvino o nero con sfumature di blu navy, mentre il rosso funziona in qualsiasi tonalità possibile. La pelle chiara è incredibilmente versatile e offre alle persone la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di colori di capelli disponibili ciò che si adatta meglio a loro.

Quando si sceglie il giusto colore di capelli, è importante tenere presente due fattori: il colore degli occhi e la carnagione della pelle. Alcuni dei colori per capelli sopra menzionati possono essere usati come toni, combinati o come tinte nella realizzazione di mèches/mèches.

Carnagioni più scure

Per le carnagioni più scure, il biondo e il castano chiaro dovrebbero essere caldi piuttosto che freddi (ad es. biondo miele, miele beeline, champagne medio, butterscotch, caramello, toffee, ecc.). Le tonalità di biondo molto chiare e fredde, come il biondo platino, dovrebbero essere evitate e sostituite con tonalità più calde. Per quanto riguarda i capelli scuri, il nero corvino può sembrare succulento se mantenuto di conseguenza. I colori dei capelli per le carnagioni più scure dovrebbero essere ugualmente sottoposti alla questione del colore degli occhi. La lucentezza è un aspetto molto importante per entrambe le parti, poiché mostra lo stato di salute dei capelli.

Il rosso funziona anche per le carnagioni più scure, dai toni molto accesi e acidi del rosso fuoco a quelli più caldi, come il rosso rame, rubino, vino, mattone, mogano, ecc.

Diverse cose da tenere a mente

Ricorda di tagliare regolarmente i capelli e considera il tuo tipo di capelli. Ciò consente ai capelli di essere privi di doppie punte, crescere forti e avere un aspetto ben curato.

Sii consapevole del tempo che intercorre tra le colorazioni dei capelli. Non lasciare che le tue radici crescano troppo, poiché non è esteticamente piacevole, né lusinghiero. Per capelli biondi e colori molto chiari (ad es. rosa chiaro, ecc.), la colorazione dei capelli dovrebbe essere effettuata ogni tre-cinque settimane. Il resto delle sfumature di capelli disponibili nella tavolozza dovrebbe essere rivisto e le radici modellate ogni cinque, otto o dieci settimane, a seconda della naturale velocità di crescita dei capelli.

Leggi anche Svegliarsi con capelli più forti: cosa fare

Fonte

tags:
What do you think?